Categorie

Newsletter

Mango Italia Vedi a schermo intero

Mango Italia

Varietà: Keitt

Origine: Italia, Sicilia

Calibro: 1 frutto circa 500g. Il costo è indicato al chilo, mentre l'ordine va fatto a pezzo.

Maggiori dettagli

11 altri prodotti della stessa categoria:

La polpa del mango è ricca di fibre, vitamina C, polifenoli e carotenoidi. In una porzione standard da 165 grammi, le vitamine antiossidanti A, C ed E sono presenti per il 25%, il 76% e il 9%, rispettivamente, della dose giornaliera consigliata. La vitamina B6, la vitamina K, le altre vitamine del gruppo B e altri nutrienti come il potassio, il rame e 17 amminoacidi sono a un buon livello.

È composto per circa l’ 82 % da acqua, 1% di proteine, 1,6 % di fibre alimentari, zuccheri per il 12,6 % e lo 0,2 % di grassi.

Gli zuccheri si dividono in fruttosio, glucosio e saccarosio mentre il colore del mango è dovuto soprattutto all’abbondanza di beta-carotene che rappresenta la maggior parte dei carotenoidi.

Questi i minerali: calcio, sodio, fosforo, ferro, magnesiopotassiorame, manganese ezinco.

Discreta la presenza di vitamine, in particolare la vitamina A il cui fabbisogno giornaliero del nostro organismo sarebbe soddisfatto dal consumo di un mango intero.

Oltre alla vitamina A troviamo  le vitamine B1, B2, B5, B6, B9, la vitamina CE e K. Sono presenti inoltre alfa-carotene, licopene, criptoxantina, luteina e zeaxantina.

Questi gli aminoacidi: acido glutammico, alanina, cistina, glicina, fenilalanina, istidina, isoleucina, prolina, metionina, tirosina, triptofano, valina e treonina, argininalisina,acido asparticoleucina e serina.

Questi gli acidi organici: acido malico, acido citrico, acido ossalico, acido tartarico, acido acetico, acido fumarico, acido lattico e acido succinico.

Altre sostanze contenute nel mango sono l’acido gallico, la quercetina, l’acido ellagico, l’acido ferulico, l’acido tannico, il kaempferol.

Queste le PROPRIETA':

  • Antitumorale: recenti studi scientifici hanno dimostrato che il mango è in possesso di proprietà antitumorali, questo grazie alla presenza di una sostanza antiossidantechiamata lupeol, il cui effetto benefico pare si esplichi soprattutto nei confronti del pancreas.
  • Stitichezza e ritenzione idrica: grazie al suo alto contenuto di sostanze oligominerali il mango è un frutto con proprietà leggermente lassative e diuretiche, rappresenta quindi un alimento molto adatto per chi ha problemi di stitichezza e di ritenzione idrica. Le fibre aiutano a prevenire la stitichezza ed a promuovere la regolarità e la salute dell’intestino.
  • Digestivo: gli enzimi digestivi presenti in questo frutto facilitano il processo di digestione degli alimenti, esteri, terpeni e aldeidi migliorano l’appetito e la digestione. Svolge un ruolo primario nell’eliminazione dell’acidità di stomaco.
  • Tosse e raffreddore: col mango è anche possibile curare tossi e raffreddori facendone bollire la sua buccia nell’acqua per berla una volta tiepida tre volte al giorno per una settimana. La buccia è ricca di fitonutrienti, antiossidanti, carotenoidi e polifenoli.
  • Ricostituente: rappresenta anche un ottimo ricostituente in caso di convalescenza o periodi di grande stress fisico.
  • Vista e pelle: la presenza di vitamina A, vitamina C e di flavonoidi come il beta-carotene apporta benefici alla vista ed alla pelle.
  • Acne e foruncoli: per arginare acne e foruncoli è possibile applicare la polpa del frutto maturo direttamente sulle parti interessate per circa 10 minuti.
  • Pressione sanguigna: il potassio, che è presente in buona quantità, è un componente importante delle cellule e dei fluidi corporei e contribuisce al controllo del battito cardiaco e della pressione sanguigna.
  • Abbassa il colesterolo: il contenuto di fibre insieme alla vitamina C ed alla pectinaha un ruolo attivo nella riduzione del colesterolo LDL o colesterolo cattivo.
  • Anemia: sono ricchi di ferro e sono quindi utili a chi soffre di anemia, un’assunzione regolare di mango può essere utile per la cura di questa patologia e per aumentare il numero di globuli rossi nel sangue.
  • Donne in gravidanza: sempre grazie al buon contenuto di ferro il frutto può tornare utile alle donne in dolce attesa. Infatti in gravidanza la presenza di questo minerale è molto importante e spesso i medici prescrivono alle donne incinte integratori a base di ferro che possono però essere evitati con un consumo regolare di mango.
  • Fa bene al cervello: l’abbondanza di vitamina B6 è essenziale per il buon funzionamento del cervello mentre la glutammina in particolar modo potenzia la memoria e la concentrazione
  • Altre proprietà: vi sono diversi studi che suggeriscono che l’aumento di consumo di cibi vegetali come il mango è in grado di ridurre l’obesità ed il rischio di mortalità in generale. Chi consuma cibi ricchi di beta-carotene riduce i rischi di sviluppare l’asma.
  • Diabete: recenti studi hanno dimostrato come il mango, le sue foglie per la precisione, può rappresentare un valido aiuto per chi soffre di diabete. Per ottenere questi benefici occorre mettere una manciata di foglie a bagno in mezzo litro di acqua calda in un contenitore che va poi chiuso con un coperchio. Si lascia riposare tutta la notte ed al mattino, dopo aver filtrato il composto, se ne beve una tazza a stomaco vuoto. In questo modo chi soffre di diabete riceverà un aiuto per la gestione degli zuccheri nel sangue.